lunedì 27 marzo 2017

La mia Tarte au chocolat per il club del 27


Finalmente ci sono anche io! Si perché al primo appuntamento di questa nuova iniziativa purtroppo non sono riuscita a partecipare e la cosa mi è dispiaciuta moltissimo.
Potete immaginare  quanta importanza abbia per me questo progetto e sono fiera di farne parte come organizzazione e gestione, in fondo ho l’onore di possedere la tessera n. 1!
In men che non si dica siamo diventate più di 80, un numero incredibile.
Le altre mie compagne di avventura sono Francesca Carloni, a cui dobbiamo tutta la creatività del banner e delle tessere, che diciamolo sono davvero sciccosissime, Valentina De Felice, che si occupa di gran parte dell’organizzazione e niente po’ po’ di meno che la Capa, nostra signora Alessandra Gennaro, la cui mente sempre in fermento ha partorito anche questo fantastico progetto.
Ma andiamo per ordine, e comincio a spiegarvi cosa sia il Club del 27. E’ un club virtuale, un ritrovo per amiche di sempre e nuovi incontri, dove si chiacchiera di cucina e non ci si prende troppo sul serio.
Nasce da una costola dell’MTChallenge, o come meglio si direbbe oggi, è uno spin-off dell’MTC ed è dedicato a riproporre le precedenti ricette dei Temi del Mese passati.
Ogni mese infatti, una volta venuti a conoscenza della ricetta della gara, riproponiamo un Tdm del passato (e quindi legato ad una gara precedente) ma che sia da trait d’union anche con la attuale. Ogni tesserato sceglie una ricetta da riproporre, se ne discute, ci si scambiano consigli e il 27 alle 9 pubblichiamo tutti insieme.
Il post principale si trova, naturalmente, sul sito di MTC dove sono inoltre lincati tutti i blog partecipanti.
E da questo mese, squillino le trombe e rullino i tamburi, abbiamo anche la pagina facebook nuova di pacca per cui dobbiamo dire un grazie a Valentina.
Ci sentiamo gasatissime: avevamo proprio voglia di fare un passo indietro e riscoprire il piacere di ritrovarsi in compagnia per parlare di cucina, inoltre è importante rispolverare il patrimonio delle ricette del Tema del Mese, che credetemi, curandolo personalmente, posso affermare che sia davvero un patrimonio da riscoprire e da cui attingere a piene mani, omaggiando così anche il lavoro di coloro che prima di noi hanno lavorato proprio epr questo obiettivo.
E allora il tema di questo mese è Miss MTC Pie e lo trovate qui con l’elenco delle ricette.
Tra queste ho deciso di preparare la Tarte au Chocolat un po’ rivisitata, arricchendo la ricetta di base proposta, con alcuni passi di quella di Matt Moran, il talentuosissimo chef conduttore di Masterchef Australia. Il risultato è un viaggio con destinazione paradiso.
E’ una ricetta molto ricca, sia per la quantità di cioccolato sia per la panna e il burro, del resto ne basterà una fettina per mandarvi subito in orbita.
Le dosi sono per uno stampo da 40x15cm, io ho utilizzato tre stampi da 18cm e sono bastati ampiamente, perciò potete tranquillamente dimezzare le dosi per una teglia classica da 24cm. 




Per la sableé al cacao
320g di farina 00
60g cacao
1 pizzico di sale
160g burro freddo tagliato a tocchetti
2 uova
Per la farcia
210g coccolato fondente extra (almeno 70% cacao) tagliato a pezzetti
60g Valrhona Jivar (oppure altro cioccolato extra fondente) tagliato a pezzetti
60g burro, tagliato a tocchetti
315ml panna
2 tuorli
3 uova
Per la salsa al cioccolato (300ml)
60g cacao
200ml acqua
120g zucchero semolato (io uso ultra fine tipo Zefiro)
25g di burro a pezzetti
Per la ganache glassata
300g coccolato fondente extra (almeno 70% cacao) tagliato a pezzetti
240ml panna
300ml di salsa al cioccolato

Pre-riscaldate il forno a 180°. Versate la farina, il cacao, il sale e il burro nella ciotola della planetaria con la foglia. Azionate a media velocità fino ad ottenere un composto sbriciolato. Aggiungente le uova e azionate finché il composto sta insieme. Infarinate leggermente la spianatoia e impastate fino ad ottenere un impasto morbido. Formate un disco e riponete nel frigorifero, avvolto nella pellicola, a riposare per circa 15-20 minuti.
Stendete la sableé con il mattarello fino ad uno spessore di circa 3mm. Rivestite la teglia, facendo molta attenzione ai bordi, lasciate un po’ di pasta in più che eliminerete dopo la prima cottura. Riponete nuovamente in frigorifero per 15-30 minuti.
Ricoprite con carta da forno l’interno della teglia e versatevi il riso o i gli appositi pesetti per la cottura in bianco. Infornate e cuocete per circa 10 minuti. Estraete la teglia, eliminate il riso e pareggiate i bordi passandovi sopra con il mattarello e livellateli. Infornate nuovamente per circa 5-10 minuti.
Preparate la farcitura: versate il cioccolato e il burro in una ciotola e versatevi sopra la panna portata a bollore in un pentolino. Lasciate riposare un minuto e mescolate finché il cioccolato sarà completamente sciolto e il composto risulterà setoso. Incorporate prima i due tuorli e successivamente le uova, uno alla volta, finché non saranno completamente amalgamanti e il composto sarà cremoso.
Abbassate il forno a 160°. Versate il composto nel guscio di sableé e cuocete per circa 25 minuti o comunque finché non risulterà fermo al tocco. Lasciate raffreddare  temperatura ambiente.
Nel frattempo preparate la glassatura. Prima occupatevi della salsa. Scaldate a fuoco medio acqua, cacao e zucchero e mescolate finché quest’ultimo non si sarà completamente dissolto, portate e bollore. Aggiungete il burro, mescolate per amalgamare. Togliete dal fuoco e passate al staccio per eliminare eventuali residui di zucchero. Tenete da parte.
Mettete il cioccolato in una ciotola, portate la panna a bollore e versatela sopra al cioccolato, Lasciate riposare un minuto poi mescolate finché sarà ben amalgamato e il cioccolato sciolto. Aggiungete ora la salsa al cacao e mescolate. Dovreste ottenere una bella glassa setosa e lucida.
Versatela nel guscio sopra alla farcia e livellate il più a filo possibile. Lasciate raffreddare e decorate a piacere.


47 commenti:

  1. Ilaria, la tua tarte è splendida... Un invito ad essere mangiata! Un bascione e complimenti!

    RispondiElimina
  2. Ecco iniziare il lunedì con questa tua meraviglia è proprio un viaggio come dici tu destinazione paradiso
    Bravissima come sempre

    RispondiElimina
  3. Così perfetta che dispiace tagliarle, ma non si può non assaggiare (divorare) una delizia simile!

    RispondiElimina
  4. VIene una grande voglia di mangiarla, subito, è molto bella, complimenti brava :)

    RispondiElimina
  5. praticamente la salsa e' nella glassa?
    posso gia' morire...

    RispondiElimina
  6. Wow! Meravigliosamente goduriosa, non ci sono altre parole :-)

    RispondiElimina
  7. Da amante del cioccolato, sono rimasta incantata dalla tua tarte au chocolat.
    Complimenti perché è fine, ben curata e sicuramente buonissima.

    RispondiElimina
  8. Questa Tarte au Chocolat è una cosa meravigliosa, complimenti. Mi è venuta una irrefrenabile voglia di cioccolato.

    RispondiElimina
  9. Un altro stupendo progetto a cui non si può resistere.
    Così come questa incredibile tarte au chocolat, che è di una bellezza senza limiti ed onestamente, di una lussuria di cui evito di darti i particolari.
    Non poteva essere diversamente con una maestra della pasticceria come sei tu.
    Grandissima Ilaria.

    RispondiElimina
  10. Un po' è anche colpa mia, leggere di tarte ai chocolat mentre si mangiano due pezzetti di pollo in viaggio verso il lavoro non è proprio da geni.... ma la tua tarte mi ha davvero conquistata (come anche il riferimento a Matt Moran :))) complimenti davvero!!!

    RispondiElimina
  11. Fino a 5 minuti fa ero soddisfatta della mia tarte au chocolate, già prima di vedere la tua.
    E' da pasticceria.

    RispondiElimina
  12. Uhmm. Diavoletta tentatrice. Bravissima (anche per le foto)

    RispondiElimina
  13. Che il cielo mi aiuti !! Questa non è una torta ma un invito a peccare...

    RispondiElimina
  14. E' stupenda, meravigliosa, golosa e perfetta :)
    Complimenti!

    RispondiElimina
  15. Un progetto davvero bello...mi diverte ...mi riporta alla semplicità del cucinare insieme senza nessuna ansia ma solo per la voglia stare insieme.
    E poi che dire della tua tarte?! Cioccolato cioccolato cioccolato...goduria allo stato puro!!

    Ti abbraccio forte forte
    Moni

    RispondiElimina
  16. la tua torta è splendida non ci sono altre parole

    RispondiElimina
  17. quanta bellezza in questa tarte...a me sembra perfetta e invita all'assaggio immediato, anche perché per me il cioccolato è sempre la scelta migliore. complimenti Ila

    RispondiElimina
  18. quanta bellezza in questa tarte...a me sembra perfetta e invita all'assaggio immediato, anche perché per me il cioccolato è sempre la scelta migliore. complimenti Ila

    RispondiElimina
  19. Che dire...è meravigliosa, mi invita proprio ad affondare la forchetta e mangiarla. Complimenti.
    Ciao Erica

    RispondiElimina
  20. Meravigliosa e molto elegante... Complimenti Ilaria!

    RispondiElimina
  21. Dire che è bella ed elegante, non esprime sufficientemente, la classe di questa torta!

    RispondiElimina
  22. È bellissima! Wow ... lucida la glassa e morbido il composto. Complimenti Ilaria

    RispondiElimina
  23. Sappilo.
    Comincio da qui a leggere le varie torte del Club e ti metto già in lista. Mi sa che prima che esca il nuovo tema, questa l'ho già rifatta. Perchè non sono golosa e non mi piace il cioccolato, sia chiaro.

    Fantastica.

    RispondiElimina
  24. Destinazione paradiso domani sera! Ilaria tu sei unica! E questo progetto è una figata! E valorizza molto tutto il lavoro silente ma meraviglioso che tu hai fatto in questi anni. E di cui ti ringrazio pure io! Ciaooooo

    RispondiElimina
  25. UUUUMAMMAAAAA!!!
    Io mi sento in orbita già a vederla!!! Figuriamici un morso... non voglio immaginare una fetta intera!!
    Houstoooon!!! Abbiamo un problema... devo rifare anche questa!!!
    Certo però, che tu hai nà mano per i dolci che figlia mia....

    (Renditi conto, quasi l'una di notte... non dormo più! Non è giusto!!!)

    RispondiElimina
  26. La tua tarte è stupenda, e quel riflesso... i due lamponi sembrano due paperelle nel lago. Bravissima!

    RispondiElimina
  27. Rotolerò ma pazienza. È impossibile non farla. Sento già la cremositå del cioccolato e la voluttå che proverò al primo morso. È bellissima.

    RispondiElimina
  28. Rotolerò ma pazienza. È impossibile non farla. Sento già la cremositå del cioccolato e la voluttå che proverò al primo morso. È bellissima.

    RispondiElimina
  29. Questo progetto è arrivato proprio nel periodo in cui mi chiedevo che senso avesse avere ancora un blog quando ormai tutto era "social" e fotografico. Finito il passare del farsi sentire, finito il cucinare per sperimentare, oggi si cucina per fotografare e per attirare persone. Ecco, bellissimo aver riscoperto in questo modo la cucina e il senso vero dell'avere un blog. E di questo ringrazio te e tutto il team :)
    E ti dico anche che la tua tarte è una meraviglia e del resto non mi sarei aspettata altrimenti. A vederla così mi metti ancora più voglia di prepararla :)

    RispondiElimina
  30. vera golosità...Buona giornata

    RispondiElimina
  31. AIUTOOOOOOOOO!!! Ma non si possono vedere queste cose a quest'ora!!!! Una delizia di cioccolato!!!

    RispondiElimina
  32. dico io ieri ho iniziato a mangiare meno, non avevo fatto caso che era il 27, che uscivano queste cose pazzesche!!
    Complimenti di vero cuore, è di una raffinatezza assoluta.

    RispondiElimina
  33. Madonna che roba questa torta!! Per gli amanti del cioccolato è da fuori di testa...e anche per gli altri, credo :-D
    E' davvero bellissima Ilaria, così lucida e impreziosita dai frutti di bosco e dalla polvere dorata...un capolavoro!

    RispondiElimina
  34. più cioccolatosa di così... davvero bellissima e quella ganache a specchio la rende elegantissima!

    RispondiElimina
  35. Che favolaaaa. Questa la devo fare assolutamente. Complimenti

    RispondiElimina
  36. torta che farebbe la sua bella figura in una pasticceria, Trooooppo brava!

    RispondiElimina
  37. Ilaria è incredibile come anche la torta più semplice, con te sia destinata a diventare un magnifico capolavoro! E' meravigliosa!

    RispondiElimina
  38. Dire che trattasi di un tripudio di cioccolato di ottima qualità e davvero dir poco...

    RispondiElimina
  39. È di una bellezza estrema, complimenti!

    RispondiElimina
  40. Cioccolato chenn'hai? (dicono a Firenze)
    A parte gli scherzi, la torta è bellissima, e la tengo presente per far felice un'amica che adora il cioccolato. Grazie per questa bella ricetta, offre anche tanti spunti per diverse preparazioni!

    RispondiElimina
  41. Era la più difficile, ci ho ragionato parecchio perché in verità mi tentava :-)
    Magnifica interpretazione, davvero un dolce spettacolare e perfettamente realizzato, complimenti!!!

    RispondiElimina
  42. Semplicemente perfetta. La farò per il compleanno di mia nipote che vive di cioccolato!

    RispondiElimina
  43. Meravigliosa, mi vien voglia di farmici una nuotata a bocca aperta!

    RispondiElimina

Ultime Ricette